Il bugigattolo parlante

Perché sono sette anni che blatero di mettere sù un blog e non lo faccio mai. Intanto scrivo qui.

Were you expecting Loituma's Ieva's Polka? Click right here.

Del.icio.us   Facebook   Twitter   FriendFeed   Stripgenerator   

Dec 16 2009
Anche Luke Skywalker passerebbe al Lato Oscuro, leggendo una merda simile.

Anche Luke Skywalker passerebbe al Lato Oscuro, leggendo una merda simile.


Nov 24 2009

Se la Warner è capace di fare questo…

The cartoons you are about to see are products of their time. They may depict some of the ethnic and racial prejudices that were commonplace in the U.S society. These depictions were wrong then and they are wrong today. While the following does not represent the Warner Bros. view of today’s society, these cartoons are being presented as they were originally created, because to do otherwise would be the same as claiming that these prejudices never existed.

Questo disclaimer sta in testa ad alcuni dei DVD delle Looney Tunes/Merrie Melodies della Warner. E’ il disclaimer più intelligente in cui mi sia imbattuto.

Se la Warner è così intelligente da mettere una scritta del genere nelle edizioni americane (per l’Europa ci vuol meno coraggio) dei suoi DVD, perché la Disney non fa altrettanto e fa uscire, per esempio, un’edizione di Fantasia finalmente senza censure e zoomate?

Perché non mettono lo stesso genere di avviso davanti agli episodi di Tom e Jerry con la signora di colore inquadrata dalle spalle in giù? Così finalmente li posso rivedere quando mi pare?

E per inciso, perché devo sapere che a Joe Carioca, nell’edizione americana in DVD de “I Tre Caballeros”, hanno digitalmente cancellato il sigaro che fuma?

L’unica censura ammissibile, lo ricorda Luttazzi, è quella che nasce dallo sbadiglio.


Sep 5 2009

La morale laica

A me fa molto schifo quel supermercato di Novara che farà la lotteria con in palio 10 posti di lavoro a tempo determinato (se si fanno più di 30 euro di spesa).

Persino i giornalisti ne parlano con entusiasmo, come se fosse meglio mettere in palio 10 posti di lavoro che 10 Fiat Panda.

Ma non tengono conto di due cose:

  1. Dovrebbe essere considerato seriamente amorale istituire premi consistenti in un bisogno primario indispensabile: il lavoro (ma anche la casa o le cure mediche);
  2. Uno che lavora, in realtà, fa guadagnare al suo datore di lavoro molto più di quanto poi prenda di stipendio (altrimenti nessuno assumerebbe nessuno). Quindi il supermercato sta facendo un premio a sé stesso.
Il totale annullamento del concetto di morale, credo sia uno degli effetti più devastanti provocati dal nanetto sulla nazione.
E quando cancelli la morale laica, la morale cattolica prende il posto nelle teste vuote di coloro che vogliono ancora apparire brave persone.
Per cui diventa logico vietare la ricerca sugli embrioni, anche se potrebbe servire a curare la sclerosi multipla.
O sbattere fuori a calci la Montalcini.

Terra2 (nel mentre di una chattata su Skype)


Sep 3 2009
Ecco perché non so più cosa scrivere, ho già avuto la risposta.
(EDIT: Era 42 da diversi mesi, ovviamente appena lo scrivo, diventano 44! :-)

Ecco perché non so più cosa scrivere, ho già avuto la risposta.

(EDIT: Era 42 da diversi mesi, ovviamente appena lo scrivo, diventano 44! :-)


Jul 21 2009

Alessandra

So che si chiamava così, quella bambina trecciuta, perché ho sentito sua madre mentre la richiamava all’ordine. Ne aveva ben donde: Alessandra aveva già superato il tornello della metro e si avventurava spedita verso l’ignoto (dannati bambini esploratori); la mamma col tornello ci stava ancora litigando.

Il caso ha voluto che si sedessero entrambe davanti a me.

Il treno andava, e improvvisamente, bellebbuono, Alessandra si è girata verso la madre, con il volto sempre più triste, sfociando in un pianto.

Ora, Alessandra non credo avesse più di quattro anni, per cui m’aspettavo il tipico pianto a megasuoni dei bimbi, ma lei no. Piangeva molto compostamente, da adulta quasi, ed era molto silenziosa.

Non era il solito pianto capriccioso, stava legittimamente soffrendo per qualcosa. E lo faceva con molta dignità.

Ha detto qualcosa alla madre, senza alzare minimamente la voce, mi è sembrato di aver letto la parola “picchiato” dalle sue labbra; sua madre ascoltava, con un leggero sorriso, forse banalizzando quanto le stesse dicendo la figlia, ma no, stava ascoltando.

Quando Alessandra ha finito di parlare, sua madre l’ha presa sotto il suo braccio, per darle conforto. Un abbraccio da sedute, in silenzio.

Mi è sembrata una cosa talmente magica che avrei voluto avere in quel momento carta, penna, e una calligrafia coi controcosi per poter esprimere rapidamente alla madre, nel modo più discreto che mi viene in mente, la meraviglia che ho provato in quel momento. Meraviglia per quella bimba, per aver saputo essere così discreta, così grande benché così piccola.

Ma ovviamente la pigrizia vince, quei blocchetti tascabili li tengo ostinatamente a casa, e l’unico posto che ho dove fissare quel momento è questo cacchio di tumblr.


Jul 1 2009
Sfoghìno sulla Apple (Tramite Marta che ha segnalato questo LiveJournal dei segreti)

Sfoghìno sulla Apple (Tramite Marta che ha segnalato questo LiveJournal dei segreti)


Jun 17 2009
E tu ce l’hai (ancora) ?

E tu ce l’hai (ancora) ?


May 29 2009
Ha l’aspetto di una puttana?!? (Scusate ma non ho saputo resistere)

Ha l’aspetto di una puttana?!? (Scusate ma non ho saputo resistere)


May 15 2009
'Stu ddio 'e strunz'! (trad. Ciao, mi chiamo Jack. Ho urtato accidentalmente la tua macchina e qualcuno mi ha visto, quindi sto facendo finta di lasciarti i miei dati. Scusa, Jack)

'Stu ddio 'e strunz'! (trad. Ciao, mi chiamo Jack. Ho urtato accidentalmente la tua macchina e qualcuno mi ha visto, quindi sto facendo finta di lasciarti i miei dati. Scusa, Jack)


May 12 2009
Una foto a lunga esposizione rivela i percorsi “mentali” del Roomba, a.k.a. caos ordinato.

Una foto a lunga esposizione rivela i percorsi “mentali” del Roomba, a.k.a. caos ordinato.


Apr 30 2009

Instant Flashmob

In metro, mentre venivo qui, eravamo, tutti seduti:

  1. Il sottoscritto, cuffiette in testa, che ascoltava gli scoppiettanti Soul & “PIMP” Sessions e, di conseguenza, faceva air-keyboarding sulla coscia destra;
  2. Diagonalmente di fronte a me, un ragazzo con sù occhiali da vista e senza cuffiette; sembrava facesse air-drumming estremo, anche se non molto coordinato, specie con le gambe (insomma non ci stava molto con la testa);
  3. Di fronte a lui, un altro giovine con occhiali da sole lievemente tamarri, cuffiette in testa; a un certo punto ha cominciato a fare air-bass.

Il miglior flashmob involontario che io non abbia mai organizzato.


Apr 24 2009
“Il progresso non lo fa chi si sveglia presto. Lo fanno i pigri che cercano di trovare vie più comode per fare qualcosa.” Robert Heinlein (“Progress isn’t made by early risers. It’s made by lazy men trying to find easier ways to do something.”) [Sottoscrivo alla stragrande, anche perché credevo d’essere l’unico a pensarlo]

Apr 14 2009

Save your progress? y/n _

Bill Bryson, nel suo libro “Breve storia di (quasi) tutto” (il titolo è truffaldino, il libro è alto una bestia e mezza), a un certo punto e senza alcun preavviso butta in faccia al lettore questo concetto:

Tutto è formato da atomi […] anche l’aria in cui sono immersi. E sono in quantità tali da essere davvero inconcepibili. […] Non solo abbondano, ma sono anche straordinariamente duraturi.

Avendo una vita lunghissima, gli atomi non restano nello stesso posto: ogni atomo del vostro corpo, prima di diventare parte di voi, è quasi sicuramente passato attraverso diverse stelle e milioni di altri organismi. Il nostro corpo contiene un numero così elevato di atomi, e viene riciclato così efficacemente dopo la morte, che un numero significativo degli atomi che lo compongono - qualcuno ha ipotizzato anche un miliardo - probabilmente un tempo era parte del corpo di Shakespeare. Un altro miliardo potrebbe provenire da Budda, da Gengis Khan, da Beethoven o da qualsiasi altro personaggio storico a piacere. […]

Da questo punto di vista, siamo tutti delle reincarnazioni, sebbene alquanto effimere. Quando moriremo, gli atomi che compongono il nostro corpo si separeranno e seguiranno un nuovo destino: forse diventeranno parte di una foglia, di un altro essere umano o di una goccia di rugiada. Gli atomi, in quanto tali, hanno una vita praticamente illimitata.

Ecco perché devo decidermi ad aprire ‘sto cavolo di blog e diventare una blogstar, uno talmente figo da essere tradotto in più lingue.

Voglio assolutamente ritrovare i miei appunti, quando rinasco.


Apr 6 2009
“Censura è dire a un uomo che non può avere una bistecca giusto perché un bimbo piccolo non può masticarla.” Mark Twain (“Censorship is telling a man he can’t have a steak just because a baby can’t chew it.”) - via Numero 6

Mar 31 2009
Beh, straordinario. [via Terra2]

Beh, straordinario. [via Terra2]


Page 1 of 12